Yohji Yamamoto al Victoria and Albert Museum

È una delle qualità degli abiti di Yohji Yamamoto (Tokyo, 1943) quella di piacere un po’ a tutti, anche a coloro che di solito della moda non sono i più devoti seguaci.
Sono abiti dalla linea sobria, rilassata. Abiti fatti per sfidare il tempo. ‘Il tessuto per me è tutto’, afferma Yamamoto, semplicemente “Yohji” per i giapponesi e per gli addetti ai lavori. E le stesse donne che non si farebbero vedere morte in un abito della stagione passata, si vantano felicemente di indossare lo stesso Yamamoto da vent’anni. 

Ma non si tratta solo solo i tessuti. Ciò che brilla nelle sale del Victoria and Albert Museum, che ospita la prima retrospettiva dedicata al grande stilista, è il suo intero brand, il suo contegno, la sua dedizione, l’innegabile talento di questo personaggio che, con Kenzo ed Issey Miyake, appartiene al  pantheon dei grandi della moda giapponese.

Perchè è proprio la qualità strutturale dei suoi abiti a regnare sovrana tanto nello spazio bianco accecante principale della mostra – quasi un set fotografico- quanto nei sei display-satelliti che adornano con la loro misteriosa presenza altrettante aree del museo selezionate con grande cura da Masao Nihei, che da anni è di Yamamoto è il più stretto collaboratore.

fino al 10 Luglio
Victoria and Albert Museum
Annunci

Un pensiero su “Yohji Yamamoto al Victoria and Albert Museum

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...