Lichtenstein: A Retrospective a Tate Modern

Ecco una mostra che ho atteso con ansia in quanto la Pop Art mi incuriosisce da sempre per la sua combinazione di arte aulica e oggetti quotidiani come lattine di zuppe.

Roy Lichtenstein, 'Whaam!' 1963
Roy Lichtenstein  Whaam! 1963 Purchased 1966© Estate of Roy Lichtenstein

Personaggio chiave della Pop Art Americana, Roy Lichtenstein(1923 –1997) è stato uno degli artisti più rappresentativi del XX secolo. Nei primi anni Sessanta ruppe con l’Espressionismo astratto per dedicarsi ad un nuovo concetto di pittura ispirata ai fumetti, alla pubblicità e all’immaginario collettivo. Questi dipinti, come si può ben immaginare, fecero scalpore provocando allo stesso tempo oltraggio  delizia e nelle 4 decadi successive l’opera di Lichtenstein diventò immediatamente riconoscibile a livello internazionale per la forza visiva delle sue icone a fumetti.

Roy Lichtenstein Landscape in Fog 1996
Roy Lichtenstein, Landscape in Fog 1996
© Estate of Roy Lichtenstein/DACS 2012
E la retrospettiva di Tate Modern, di Lichtenstein rivaluta e non solo l’opera ma anche l’eredità. Dai suoi iconici fumetti Pop alle “parodie” e “appropriazioni” del 1972 al 1981 ispirate al Futurismo, a De Stijl, al Costruttivismo russo, al Surrealismo e all’Espressionismo tedesco, fino alle atmosfere sognanti dei paesaggi cinesi ispirati alla dinastia Cheng. Questi ultimi, creati nel 1995  poco prima della sua morte, sono stati per me una vera rivelazione e suggeriscono una nuova direzione presa da Lichtenstein, dinamico fino alla fine.
Londra // fina al 27 Maggio 2013
Lichtenstein: A Retrospective

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.