I primi 800 anni della Magna Carta

Cera una volta in un regno lontano un re cattivo la cui avidità e autoritarismo non andava giù ai ricchi baroni dell’aristocrazia. Per sfortuna del Re, tali baroni erano abbastanza potenti da costringerlo a trattare con loro e, il 15 giugno 1215, in cambio della loro fedeltà il re fu costretto a firmare un contratto di riconoscimento di diritti reciproci. Il re in questione si chiamava Giovanni Senzaterra ed era il fratello del più celebre e celebrato Riccardo Cuor di Leone (quello delle crociate e dei film di Robin Hood) a cui era successo nel 1999. E il documento che avrebbe cambiato il corso della storia per sempre era la Magna Carta.

4465

L’importanza della Magna Carta è superata solo dall’ignoranza che ne circonda il suo contenuto – ignoranza che pare essere condivisa anche da grande parte dei politici contemporanei. E se praticamente tutti dei suoi 63 articoli originali sono oggigiorno obsoleti (a nessuno interessa più una legge per regolamentare la caccia nella foresta – almeno non alla maggioranza dei cittadini moderni) quelle in cui si afferma il diritto ad un processo veloce godono ancora di ottima salute – tranne che in Italia, dove questo continua ad essere un utopia anche nel XXI secolo.

Per celebrare gli ottocento anni di questo fondamentale documento, la British Library ha riunito per la prima volta nella storia le uniche quattro copie della Magna Carta sopravvissute, oltre a documenti ad essa ispirati come the Dichiarazione di Diritti inglese del 1689, la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (1948), la Dichiarazione d’Indipendenza americana scritta a mano da Thomas Jefferson nel 1776 e una copia originale della Dichiarazione di Diritti americana del 1789. Non mancano anche documenti governativi che proponevano la donazione di una delle copie originali della Magna Carta agli Stati uniti per il loro aiuto durante la Seconda Guerra Mondiale.

Magna Carta © Joseph Turpcourtesy of the British Library

Magna Carta © Joseph Turpcourtesy of the British Library

Idolatrata, fraintesa e abusata, allo stesso tempo documento e mito, la Magna Carta resta comunque il più potente esempio di libertà e giustizia del mondo moderno.

 

Fino al 1 Settembre 2015

Londra // British Library bl.uk/

Annunci

Un pensiero su “I primi 800 anni della Magna Carta

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...