La Banda Mario, i “patrioti stranieri” contro il nazifascismo — iStorica

Il regime fascista li aveva presi in Africa e portati in Italia per esporli come trofei alla Triennale di Napoli. Ma molti di loro si liberarono, entrando in quella Resistenza che avrebbe abbattuto per sempre l’Impero fascista. Erano  eritrei, etiopi, libici, somali, il governo li aveva presi nelle colonie con le loro famiglie e costrettiContinua…

La Banda Mario, i “patrioti stranieri” contro il nazifascismo — iStorica

6 thoughts on “La Banda Mario, i “patrioti stranieri” contro il nazifascismo — iStorica

  1. Ricorre il “Italiani brava gente”? Sarà… La verità è che le dittature sono tutte uguali e quello che mi fa veramente male è vedere che tutto cambia per non cambiare niente. Vedi il nazi-Putin e chi qui in Italia lo appoggia per non parlare dei nostalgici peraltro eletti e in Parlamento: quelli che “Mussolini ha fatto tante belle e buone cose”.

    Liked by 1 person

  2. Non la conoscevo questa storia il che mi porta ad una riflessione amara: se non la conoscevo io che pure mi sono documentato abbastanza e che ho avuto una minima conoscenza del periodo grazie ai vari Levi, Fenoglio, Silone, Pasolini, Bocca ecc ecc… ecco… quanto allora ne può sapere l’italiano medio che si massimo legge la Gazzetta al bar, i post degli amici su FB e a scuola a malapena è arrivato a studiare Garibaldi per altro anche male?

    Liked by 1 person

    1. Come te anch’io ho letto molti autori del periodo, e ho impiegato anni a scoprire che quello che a scuola e nei libri si raccontava della nostra storia era solo una parte. Vera e tragica, ma una parte. Che quella più vergognosa, quella che avrebbe messo in discussione il mito degli “italiani brava gente” che si è tramandato per anni, era stata insabbiata per bene. Come le campagne italiane in Etiopia, soggetto di questo libro di Maaza Mengiste, uscito prima in inglese, poi tradotto in italiano. Affascinante spaccato di una guerra di cui non si parla volentieri… https://vitadamuseo.wordpress.com/2020/10/05/the-shadow-king-di-maaza-mengiste/

      Like

      1. Credo che l’Italia, forse alla ricerca di una identità nazionale che non aveva sia piena di falsi miti, esagerazioni, frasi retoriche e racconti tramandati che più falsi non potrebbero essere! Spesso si è solo cercato di nascondere la polvere sotto al tappeto per illuderci di essere migliori ma la verità è che non siamo né migliori né tanto diversi da qualunque altra nazione e prima o poi dovremmo anche noi seriamente fare i conti con il nostro passato tirando fuori tutto!

        Liked by 1 person

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.