Life in the UK

Vero il mio blog si chiama Vita da Museo. Ma in Gran Bretagna non vado solo al museo, ci vivo da molti anni, lavoro qui, ho amici inglesi, un compagno inglese (d.o.c) e una colorata famiglia acquisita d’oltremanica. In quel microcosmo umano che è il museo in cui lavoro dove la metà del personale del mio dipartimento viene da un altro paese, ho fatto nuove amicizie, ho scoperto nuove abitudini, tradizioni e cibi diversi. Non posso votare alle elezioni in quanto cittadina italiana, ma nell’arco di tempo che ho trascorso qui, nella terra del Fish & Chips ho votato 4 volte alle elezioni del Sindaco di Londra. Bevo il te col latte, capisco le cockney rhimes (almeno una buona parte…), leggo i giornali e mi interesso di politica, anche solo da un punto di vista sociologico.

Ma sono pur sempre una straniera e come tale guardo ancora il mondo che mi circonda con meraviglia e la curiosità di un’outsider, anche se come ha detto Tim Parks nel suo libro Italian Neighbours, scritto quando lui e sua moglie (italiana) hanno scambiato Londra per il Veneto, “come tutti i luoghi che ci diventano famigliari, il mio amore per questa terra non è esente da sfumature di odio.”

Ecco allora la sezione Life in the UK dove parlo anche di altre cose che non riguardano necessariamente arte o musei, ma sono riflessioni sulle cose che (mi) capitano nella mia Patria adottiva, the United Kingdom.

uk-385219

 

Annunci